fbpx

eCommerce nei paesi esteri: il nuovo bando SIMEST

Sviluppare un eCommerce nei paesi esteri oggi è un progetto realizzabile con maggior facilità grazie al nuovo bando per l’eCommerce SIMEST, con tassi minimi e fino al 50% a fondo perduto. Inoltre, sino a fine 2020, si può chiedere l’esenzione di garanzia bancaria.

Webrain Agency è pronta a sviluppare, per le imprese che parteciperanno agli aiuti di Stato, eCommerce performanti; ci candidiamo ad essere un alleato tecnico prezioso per la riuscita del vostro progetto di business. A garanzia della nostra professionalità ci sono i numerosi casi di aziende nostre clienti oggi sul mercato con numeri di successo.

Cos’è il SIMEST?

Simest, lo diciamo a chi non la conoscesse, è la società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti che dal 1991 sostiene l’internazionalizzazione delle attività e opera con i Fondi UE.

Il finanziamento del bando SIMEST per gli eCommerce può coprire fino al 100% delle spese preventivate, fino a un massimo del 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati. Possono accedervi tutte le società di capitali, anche costituite in forma di “Rete Soggetto”.

L’importo massimo finanziabile è pari a 450.000 euro, se si realizza una piattaforma proprietaria, 300.000 euro se si usa un market place fornito da soggetti terzi. La soglia minima di finanziamento, invece, per entrambe le tipologie di eCommerce, è di 25.000 euro.

Approfondimento sul finanziamento

Il finanziamento dura 4 anni di cui 1 di pre-ammortamento (nel quale si corrispondono i soli interessi del finanziamento) e 3 anni di ammortamento per il rimborso del capitale e degli interessi.

Fino al 50% il finanziamento (non oltre però gli 800mila euro di aiuti di stato ricevibili) può essere a fondo perduto. Sulla restante parte dei soldi anticipati dal bando è applicato un tasso di interesse fisso agevolato. Il tasso SIMEST previsto dal bando è dello 0,074% cioè il 10% del tasso di riferimento UE che è pari a 0,74.

Il tasso posto da SIMEST, lo deducete anche voi, è molto conveniente.

Le domande verranno analizzate dal Comitato Agevolazioni con il criterio “a sportello”, cioè secondo la cronologia dell’arrivo, e i fondi saranno erogati fino ad esaurimento. Ciascuna domanda di finanziamento deve riguardare un solo Paese di destinazione estero.

Spese finanziabili bando SIMEST

Sono coperte dal finanziamento agevolato le spese relative a:

  1. creazione e sviluppo di una propria piattaforma informatica
  2. spese relative alla gestione/funzionamento della propria piattaforma informatica / market place
  3. spese relative alle attività promozionali ed alla formazione connesse allo sviluppo del programma

Altra agevolazione molto interessante (richiedibile sino a dicembre) è la possibilità di essere esentati dal dimostrare garanzie. Dopo il 2020, invece, le garanzie (ad esempio la fideiussione bancaria) saranno obbligatorie e dovranno assicurare fino al 20% dell’importo chiesto.

Codici ATECO esclusi dal bando

Sono esclusi dal bando i seguenti settori di attività: Sezione A – Agricoltura, Silvicoltura e Pesca (tutte le attività); Sezione C, Attività manufatturiere relativamente a “Produzione di carne non di volatili e dei prodotti della macellazione (codice Ateco 10.11) e Produzione di carne di volatili e dei prodotti della macellazione (codice Ateco 10.12).

Come si partecipa al bando?

La richiesta di finanziamento va fatta attraverso il Portale del bando. Il modulo di richiesta completato viene scaricato e, acquisita la firma digitale del Legale Rappresentante dell’impresa, può essere inviato attraverso il Portale stesso.

Ulteriori informazioni su https://www.simest.it/


Se hai bisogno di informazioni puoi contattarci, saremo felici di aiutarti.

Come trovi questo articolo?

Bene...condividilo adesso!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Contattaci senza impegno

Compila il modulo in basso







Attenzione: Tutti i campi sono obbligatori